Prodotto dalla One2One S.r.l., Armadillo è una pellicola liquida per la Protezione di tutti i tipi di schermo per Smartphone e Tablet

 

Viale Egeo, 61 - Roma Mail: info@121group.it
Image Alt
OneNanoTech Solutions

Il Blog sulla Nanotecnologia

Iphone e smartphone in modalità silenziosa: ecco come puoi ritrovare il tuo dispositivo

Ritrovare il nostro dispositivo mobile in silenzioso non è difficile

L’importante è sapere come predisporlo per farlo squillare all’occorrenza. Vediamo come fare, seguendo alcuni utili suggerimenti.

Dimenticare il proprio smartphone in modalità silenziosa può essere la ciliegina sulla torta, se all’improvviso ci rendiamo conto di non ricordare neanche dove l’abbiamo lasciato.

A chi non è mai capitato di uscire di corsa per andare in ufficio o tornare a casa dal lavoro! Mentre si raggiunge la macchina già con le chiavi in mano, siamo certi di aver preso tutto. Col pensiero cerchiamo di fare mente locale, passando in rassegna: chiavi varie, portafogli, occhiali, portatile…  Cosa manca all’appello? Il cellulare!

Lo smartphone ci permette di essere raggiungibili ed “operativi” in qualsiasi momento e dovunque. Proprio per questo vi sono delle situazioni in cui è necessario attivare la modalità silenziosa. E se poi dimentichiamo di riattivare la suoneria e non sappiamo neanche dove l’abbiamo lasciato? Se è questo il caso, provare a farlo squillare non serve a nulla.
Le procedure per ritrovarlo sono leggermente diverse a seconda che si tratti di un dispositivo Android o di un iPhone, ma entrambe presuppongono che abbiate effettuato alcune predisposizioni sul vostro cellulare.

Smartphone in modalità silenziosa: come ritrovarlo

Se il vostro è uno smartphone Android, è bene effettuare i seguenti 4 step già subito dopo l’acquisto:

  1.       Registrazione del proprio dispositivo su Google
  2.       Attivazione del servizio di geolocalizzazione (Impostazioni>Altro>Posizione del dispositivo)
  3.       Attivazione della Gestione dispositivi Android (Impostazioni>Altro>Sicurezza>Amministratori del dispositivo)
  4.       Connessione dati attiva sul cellulare, oppure connessione a una rete o un Wifi

Una volta che abbiamo predisposto il tutto, potremo facilmente far squillare il nostro smartphone in modalità silenziosa. Basterà collegarsi a www.google.com/android/devicemanager da pc o qualsiasi altro dispositivo connesso ed accedere con le credenziali dell’account di Google.
Tramite il servizio “Trova il mio dispositivo”, sarà possibile visualizzare l’ultima posizione su di una mappa. La voce “Riproduci audio” vi permetterà di far squillare il vostro smartphone in modalità silenziosa per 5 minuti.

Un’alternativa più semplice è utilizzare una app chiamata “Ring my droid”. Dopo averla installata sullo smartphone, sarà necessario impostare una frase segreta. Nel momento in cui non riusciamo a trovare il cellulare in silenzioso, basterà inviare al nostro numero il testo con la frase segreta per farlo squillare.

IPhone in modalità silenziosa: come ritrovarlo

Nel caso il vostro dispositivo sia un iPhone, avete due possibilità. La prima è legata ad un’opzione che generalmente è attiva di default. Nel caso non lo fosse, basterà attivare “Consenti chiamate ripetute” (Impostazioni>Non disturbare).  Nel momento in cui riceviamo due chiamate di seguito dallo stesso numero, automaticamente il nostro iPhone squillerà anche se è attiva la modalità silenziosa.

Se, invece, non ci piace l’idea di poter ricevere delle chiamate quando si è in riunione o non si vuole affatto essere disturbati, c’è una seconda alternativa.
Come abbiamo visto per l’Android, anche per l’iPhone bisogna registrarsi, ma stavolta su www.icloud.com. Basterà poi accedere al sito con le proprie credenziali e cliccare su “Trova il mio iPhone”. In questo modo è possibile visualizzare sulla mappa la posizione del dispositivo. Altrimenti possiamo farlo squillare cliccando sulla voce “Emetti suono”.

Ritrovare il nostro dispositivo lasciato in modalità silenziosa potrebbe, però, riservare un’amara sorpresa. Ad esempio, potremmo scoprire che, finito sotto il sedile dell’auto, il display è ora danneggiato.
Come insegnano i nostri nonni l’esperienza deve fare da maestra. Per questo al momento di comprare un nuovo smartphone sarebbe bene pensare anche a come proteggere il nostro schermo. Se scegliamo una protezione in forma liquida come Armadillo, questa sarà assicurata fin dal primo istante. Non perderemo così tempo nel cercare una pellicola delle misure adatte, né in fallimentari tentativi di posizionarla e riposizionarla più volte per eliminare le inevitabili bolle d’aria.

Semmai dovessimo perdere ancora il nostro smartphone in modalità silenziosa e finisse nuovamente sotto il sedile dell’auto, ci sarebbe solo la gioia di averlo ritrovato.