Prodotto dalla One2One S.r.l., Armadillo è una pellicola liquida per la Protezione di tutti i tipi di schermo per Smartphone e Tablet

 

Viale Egeo, 61 - Roma Mail: info@121group.it
Image Alt

OneNanoTech Solutions

Nuovi iPhone: schermo e caratteristiche

Ci sono importanti novità riguardo i nuovi iPhone e in particolare i loro schermi. Dopo le prime vaghe indiscrezioni, hanno iniziato a circolare informazioni sempre più dettagliate riguardo l’uscita dei prossimi smartphone Apple.

Sembra ormai certo che Apple rilascerà prossimamente tre dispositivi, che potrebbero chiamarsi iPhone X2Plus, iPhone X2 e iPhone X 2018.  Prima dell’uscita di questi tre devices dovrebbe anche arrivare sul mercato un altro dispositivo: l’iPhone SE 2, l’iPhone “low cost”, pensato per accontentare anche i clienti con un budget limitato e che naturalmente dovrà sacrificare alcune delle caratteristiche più all’avanguardia degli altri modelli 2018.

È probabile che questi dispositivi non saranno ancora dotati di uno schermo MicroLED, una tecnologia sulla quale Apple sta investendo sempre più. Per l’uscita di un iPhone MicroLED si dovrà probabilmente aspettare almeno 3-5 anni, il tempo necessario per adeguare i processi produttivi alla sperimentazione che sarà portata avanti nel prossimo biennio sugli Apple Watch.

Apple deve anche trovare il modo di “liberarsi” da Samsung per la fornitura degli schermi, considerando il loro doppio ruolo di fornitori e competitor. È notizia di questi giorni l’apertura di un impianto di produzione vicino Cupertino dove la Apple potrà produrre per la prima volta autonomamente i display dei propri dispositivi e, in particolare, i suoi MicroLED. Vuole ottenere schermi più sottili, con colori più vivi, energeticamente più efficienti e di maggiore durata.

Nuovo iPhone concept

Nuovi iPhone: quando lo schermo è protagonista

Secondo Bloomberg, che avrebbe degli informatori nella produzione Apple, uno dei dispositivi della nuova lineup, l’iPhone X2 Plus, sarebbe stato progettato con caratteristiche particolarmente interessanti. La fa da padrone uno schermo OLED da 6.5 pollici, edge-to-edge (cioè senza bordi laterali), con risoluzione di 1242×2688 pixel.

Questo farebbe immediatamente entrare l’iPhone X2 Plus tra i più grandi smartphone di fascia alta del mercato. Dimostrerebbe anche il crescente interesse di Apple per la fascia business e per chi quindi lavora con lo smartphone.

Secondo Forbes i prossimi smartphone Apple avranno un prezzo superiore e i nuovi display potrebbero giocare un ruolo fondamentale in questo. I nuovi schermi OLED, più grandi e dai colori più vivaci (insieme ad altri miglioramenti hardware), porterebbero il prezzo dei  intorno ai 1000 dollari.

È evidente comunque che gli schermi continuano ad essere i protagonisti dei dispositivi del futuro. La rincorsa verso tecnologie sempre più sostenibili da un punto di vista energetico e la necessità di ridurre l’ingombro del display fa degli schermi la punta di diamante dello sviluppo tecnologico degli smartphone. Sono componenti all’avanguardia e delicate ed è importante proteggerle al meglio senza però perdere né l’estetica né la funzionalità degli ultimissimi display in commercio.